Oaty

Oatmeal Stout

Abbiamo voluto produrre una birra scura di sapore non troppo amaro e ne troppo dolce, ne troppo secca e ne troppo piena in bocca. Quella con il malto tostato al punto giusto e con il corpo – cioè la consistenza caratteristica della birra – perfetto. Una birra con l’amaro bilanciato dalla dolcezza del malto, però piena di tutte quelle cose che ci piacciono – cioccolato, caffè, noci e frutta secca! Se a questo aggiungiamo anche la sua meravigliosa consistenza cremosa che deriva da una grande quantità di fiocchi d’avena, probabilmente siamo riusciti a creare una ricetta per una birra scura perfettamente bilanciata.

Nei primi mosti, la Oaty era tradizionalmente saturata di anidride carbonica, ma per renderla ancora più setosa, gradualmente, nei mosti successivi “andavamo” più verso l’azoto. Attualmente, saturiamo la Oaty soltanto con l’azoto e abbiamo deciso di pubblicare una breve video che mostra come versare correttamente nel bicchiere la nostra stout d’avena. Quello ch’è importante e di versarla in modo decisivo.

Non deve scorrere delicatamente su un lato del bicchiere ma deve essere versata con slancio, con un flusso potente. La cosa migliore e di mirare al fondo del bicchiere. Così stimolate il gas contenuto nella birra che farà formare una schiuma meravigliosa e densa con minuscole bollicine d’aria. L’idea è quella di avere nel bicchiere una birra delicatamente satura, il che aumenta notevolmente la sua bevibilità, mentre uno specifico “filtro” di schiuma compatta è quello che ci aggiunge un senso di cremosità e pienezza.

Music: www.bensound.com

ABV: 5,5 %

Estratto: 15.5 %

IBU: 25

Luppoli: Tomahawk

La prima produzione: Agosto 2019

Provalo anche tu

Articoli correlati