Sour Ale

con frutti di bosco

Il concetto di birra acida è apparentemente semplice, ma richiede molta attenzione e pazienza quando viene prodotta. Iniziamo, ovviamente, con la macinatura del malto, poi il suo ammostamento, la filtrazione, e poi passiamo al processo di acidificazione. Il processo consiste nell’aggiungere al mosto i batteri lattobacilli – sono esattamente le stesse creature benefiche che consumate nei formaggi stagionati e nella frutta e verdura fermentate in salamoia – in modo che inizino la fermentazione dell’acido lattico e abbassino il pH del mosto. È qui che si svolge tutta la magia di creare un complesso aroma e sapore “acido”. Il birraio osserva attentamente l’abbassamento del pH, in modo da far passare rapidamente il mosto alla cottura, poi bisogna raffreddarlo e aggiungerci lievito che termina il lavoro con una seconda fermentazione – questa volta, ovviamente, la fermentazione del lievito. Dopo, basta aggiungere le spremute freschissime di mora, mirtillo e mirtillo rosso che si abbinano perfettamente all’acidità della birra per ottenere una bevanda meravigliosamente rinfrescante, ariosa e fruttata.

Questa birra è perfetta da gustare nelle giornate calde!

Provate anche le nostre altre birre acide: Gose con mango e frutto della passione e Imperial Berliner Weisse con lamponi.

ABV: 5.1 %

Estratto: 12 %

IBU: 8

Luppolo: Iunga

La prima produzione: Luglio 2020

Provalo anche tu